4.1.2 Oggetto indiretto

Per l'oggetto indiretto si domanda con "a chi o a che cosa?".

esempi  
  Ho dato da mangiare al cane.
  A chi hai dato da mangiare? => al cane.  

Ovviamente è la stessa cosa in inglese.

  esempio  
  I gave food to the dog.
  To whom did I give food? => the dog


Tanto in inglese come in italiano si usano delle preposizioni per introdurre l'oggetto indiretto: a in italiano e to in Inglese.

Per capire chi è il soggetto della frase la domanda è "chi?".

Juan legge un libro. => Chi legge un libro? Juan

Per l'oggetto diretto si domanda "chi o che cosa?".

Vedo la casa. Che cosa vedi? La casa.
Vedo Juan? Chi vedi? Juan

Per l'oggetto indiretto si domanda a chi.

Do dei soldi a Juan. A chi do i soldi? A Juan.

Tutto charo? Se non lo è niente paura, proviamo in un altro modo.

Queste regole non funzionano sempre, ma molto spesso sono un valido aiuto.

Prima regola: Se il verbo ha un solo oggetto, esso è indiretto.

Mangio una mela.
Pago la fattura.
Leggo il libro.
Vedo Juan.
etc. etc.

Seconda regola: Se il verbo ha due oggetti, l' essere animato, in generale una persona o un animale, è l'oggetto indiretto e la cosa quello indiretto.

Do la mia bicicletta a Jaime.
Regalo un libro a Alicia.

In queste frasi ci sono due oggetti (bicicletta / Jaime, libro / Alicia) e gli essere animati, Jaime e Alicia, sono gli oggetti indiretti della frase.

Terza regola: Nel caso non ci sia un essere animato, l' oggetto che può essere sostituito da un essere animato è l' oggetto indiretto della frase.

Ha trasmesso tutta la sua fortuna a questa associazione.

La fortuna equivale a "questa associazione".

Ha trasmesso tutta la sua fortuna a Mariela.

Abbreviando: Se c' è un solo oggetto, esso è l'oggetto diretto. Se ce ne sono due, l'essere animato è l 'oggetto diretto. Più tardi capirà perchè è così importante distinguere tra questi due oggetti.





contatto informazione legale consenso al trattamento dei dati personali